Accedi al sito
Serve aiuto?

Primo Arazzo

   PRIMO ARAZZO - cm 262 x 348 - ITALIANO 

 

   FIRST TAPESTRY - cm 262 x 348 - ENGLISH


 
L'assedio di Giotapata costituì il più importante evento delle campagne militari di Vespasiano contro i Giudei. Giuseppe Flavio, sacerdote, storico e difensore della città di Giotapada, esce dalla grotta dove si era rifugiato vestito da guerriero. Con la sua imponente statura sovrasta un tribuno e un soldato, il quale lo tiene con il braccio sinistro ed esulta con il destro alzato, per averlo scovato e tratto fuori dalla grotta. Ispirazione e forme michelangiolesche si colgono nelle dimensioni muscolose, nelle pose e negli atteggiamenti di molte figure. In lontananza, Vespasiano nella sua tenda, seduto e circondato dai suoi  guerrieri, attende Giuseppe Flavio, il quale ebbe salva la vita, ma fu condannato a portare la catena al piede; egli predice a Vespasiano che sia lui che il figlio Tito diventeranno imperatori di Roma. Sullo sfondo a sinistra si intravedono numerose sagome di soldati e al centro si ergono le cime delle montagne.
 

 

 
Giotapada, ribellatasi ai romani, fu strenuamente difesa da Giuseppe Flavio, figliuolo di Matatia. Egli fu sacerdote, guerriero valoroso, insigne storico per avere scritto il De Bello Judaico, opera definita bellamente dall’Allard “il grido supremo del patriottismo spirante e insieme la glorificazione delle aquile romane”.

Però l’assedio lungo e rigoroso, la strategia dei romani e l’impeto degli assalti, fecero capitolare Giotapada; mentre uno strenuo difensore, Giuseppe Flavio, scappava a nascondersi con 40 compagni dentro un pozzo profondo ed internato in una grotta…
Vespasiano da ordini e delle pattuglie che perlustrino la contrada per scovare Giuseppe Flavio.

Dopo due giorni di ricerche, i tribuni Paolino e Calicano lo ritrovano in fondo al pozzo della grotta, ma Giuseppe, temendo di essere ucciso, non vuole uscire dal pozzo. Egli preferisce morire lì dentro coi suoi compagni. Un terzo tribuno accorso, Certo Nicanore, conoscente e familiare di Flavio, lo rassicura che avrà salva la vita; così Flavio si decide a venir fuori.

L’arazzo raffigura l’uscita di Giuseppe Flavio dalla grotta contornata da cespugli; egli vien fuori vestito da guerriero, tutto stralunato, fra un tribuno e un soldato. Il soldato è raffigurato col braccio sinistro stretto a quello del Flavio e col destro alzato: ha gli occhi rivolti un po’ in su: sembra dire: Finalmente l’abbiamo scovato e tratto fuori!..... Il tribuno invece tiene con la destra il braccio di Giuseppe e con la sinistra si assicura la spada di costui. Più avanti, in secondo piano, un altro tribuno a cavallo guida i soldati di ritorno dalla perlustrazione; in lontananza, sopra di una elevazione di terreno, all’ombra di grossi alberi, si scopre la tenda di Vespasiano. Egli, seduto, circondato da guerrieri, attende la preda: il difensore di Giotapada: Giuseppe Flavio!

E’ da notare per la storia che Giuseppe Flavio ebbe salva la vita da Vespasiano, ma fu condannato a portare la catena al piede. in quel primo abboccamento, Giuseppe Flavio predisse a Vespasiano ed al figliolo di lui, Tito, che ambedue sarebbero stati imperatori di Roma.

Nell’arazzo, a destra, sulla bocca della grotta, si eleva un albero a folta chioma declinante verso sinistra, che con gli altri, proteggenti la tenda di Vespasiano, incornicia una scena di sfondo dove si notano tanti piccoli soldati. Lontano, nel centro, i picchi di un monte baciati dal sole…..

Bibliografia: Museo degli Arazzi di Marsala - Gli Arazzi della Chiesa Madre di Marsala di C. Cusumano
 
 

Lions Club Marsala


La cultura è di tutti!
 

 

EASY VISION CREDITS
 
Giuseppe Ponte Arciprete della Chiesa Madre di Marsala san Tommaso di Canterbury e Presidente del Museo degli Arazzi
Carla Giustolisi Vice Presidente del Museo degli Arazzi
Piero Agate custode del Museo degli Arazzi
Margherita Spanò Coordinamento progetto esecutivo - Logos Engineering
Eliana Tumbarello Coordinamento progetto web - Logos Engineering
Pasquale Pandolfo Pask Videomaker
Francesco Gandolfo Presidente Lions Club Marsala
 
in collaborazione con:
Lions Club Marsala
Polo Regionale di Trapani e Marsala per i siti Culturali
Museo Archeologico Regionale Lilibeo Marsala
Museo degli Arazzi di Marsala
Amici del Museo degli Arazzi e del tesoro della Chiesa Madre di Marsala
Comune di Marsala
Pask Videomaker
 
Produzione:
Logos Engineering